VALBIANDINO.NET

Valbiandino.net : notizie dalla Valsassina e non solo...

Lunedì, 19 Aprile 2021 18:08

TRANSOROBICA OCCIDENTALE: APPROVATA LA CONVENZIONE TRA LA REGIONE E LA COMUNITA' MONTANA

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore a Enti locali e Montagna Massimo Sertori, ha approvato lo schema di convenzione tra Regione Lombardia e Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val D’Esino e Riviera, per il recupero del primo lotto della viabilità storica e la valorizzazione identitaria delle comunità transorobiche. Inoltre, ha disposto l’utilizzo di risorse del fondo regionale per la ripresa economica destinato agli enti locali, per le annualità 2021-2023.

Oltre 3,1 milioni di euro per lo sviluppo e il rilancio del territorio

“Regione – spiega Massimo Sertori – si impegna a finanziare la progettazione e la realizzazione di questo intervento fino ad un importo massimo di 3.120.000 euro.Attraverso queste importanti risorse miriamo a favorire lo sviluppo infrastrutturale per rilanciare il sistema economico locale, grazie anche alla riqualificazione degli itinerari del Legnoncino, del Legnone, dello Stavello e del Trona. E lo facciamo sviluppando le qualità dei luoghi e mettendo a sistema le offerte dei singoli territori interessati”.

Servizi innovativi per una migliore fruizione dei territori

Quest’opera – continua Sertori – andrà ad intercettare turisti e visitatori. Permetterà una migliore fruizione dei luoghi anche attraverso servizi innovativi rivolti a coloro che transiteranno lungo l’itinerario. Intercettando l’offerta turistica già presente nei singoli paesi, ma anche ponendo al centro dell’esperienza la storia del territorio, le peculiarità culturali, paesaggistiche e ambientali che hanno costruito un’identità condivisa e che proprio attraverso questa progettualità vengono salvaguardate e valorizzate”.

Rossi: cresce l’offerta turistico-culturale in vista delle Olimpiadi 2026

“Il recupero di questi quattro itinerari – aggiunge Antonio Rossi, sottosegretario alla Presidenza con delega allo Sport, alle Olimpiadi 2026 e ai Grandi eventi – si inserisce in un più ampio quadro di rilancio dell’intera area che punta ad aumentarne l’attrattività sia a livello nazionale sia internazionale. Questo anche in vista dell’appuntamento a Cinque cerchi con Milano-Cortina. I Giochi invernali promettono di rivelarsi un catalizzatore formidabile per l’immagine nel mondo della Lombardia, per questo è importante arrivare all’evento olimpico con un’offerta turistico-culturale variegata che esalti le diversità della nostra splendida regione”.

Natura, cultura e sport: itinerari comunità transorobiche sugli scudi

“Questa misura – aggiunge Rossi – permetterà di ampliare il pacchetto di soluzioni a 360 gradi che vanno oltre gli sport della neve e la stagionalità della manifestazione olimpica. Gli itinerari del Legnoncino, del Legnone, dello Stavello e del Trona, con i loro splendidi panorami e le divagazioni storico-culturali che offrono rappresentano, infatti, un originale elemento di appeal nei confronti dei tanti turisti amanti delle esperienze all’aria aperta e delle bellezze paesaggistico-culturali che potranno essere stimolati a una vacanza lombarda dal richiamo dei Giochi. In quest’ottica la scoperta del Museo della Guerra Bianca di Colico – Forte Montecchio, delle tante aree militari come quella del Monte Legnoncino o del Monte Rotondo ma anche delle zone storico-mineraria della Valvarrone e della Valgerola rappresentano un elemento di appeal in più”.

I quattro percorsi oggetti dell’intervento di recupero

L’intervento di ‘Recupero viabilità storica e valorizzazione identitaria delle comunità transorobiche’, interessa il ‘Lotto 1’ del progetto ‘Transorobiche Occidentali’. L’ultimazione dei lavori è prevista per il mese di settembre del 2023. La struttura del progetto si sviluppa lungo quattro itinerari. Questi rivolti a collegare il versante settentrionale e meridionale delle Orobie. Si tratta della Transorobica Occidentale 1 (Legnoncino), della Transorobica Occidentale 2 (Legnone), della Transorobica Occidentale 3 (Stavello) e, infine, della Transorobica Occidentale 4 (Trona).

L’importanza dell’innovazione tecnologica er le comunità transorobiche

Ogni itinerario presenta oltre all’asse principale, una serie di collegamenti e itinerari secondari. Permettono di connettere tra loro i singoli percorsi e di raggiungere elementi tematici di pregio lungo il percorso. In questo quadro, per consentire un moderno utilizzo del tracciato e degli spazi pubblici, è necessaria l’introduzione di innovazioni tecnologiche per favorire la conoscenza del territorio.

Interventi edili e forestali

Gli interventi edili e forestali sono fondamentali per la messa in sicurezza e l’adattamento viario dei collegamenti. Verrà utilizzata la viabilità esistente. Saranno preferiti, inoltre, i percorsi storici e le mulattiere militari della Grande Guerra. Al fine di un loro recupero storico/culturale. Le vie principali saranno connesse alle arterie secondarie e di connessione con i punti tematici. Così da favorire l’accesso agli alpeggi, alle strutture ricettive, alle aree storico minerarie e militari.

Leggi tutto...
Lunedì, 19 Aprile 2021 11:21

SCUOLA: GRANDE E` LA CONFUSIONE SOTTO IL CIELO. INTANTO RIESPLODONO I CONTAGI ANCHE IN VALLE.

Ancora una volta, nella confusione delle riaperture si riaperture-no, la Scuola e` al centro del dramma medico-psicanalitico che sta vivendo la societa` italiana. Il prisma catadiottrico dello stato di confusionalita` che il Governo attuale dimostra non meno di quello precedente.

Le Riaperture sono un "Rischio calcolato" dice Draghi: " Si` - risponde l`ormai celeberrimo direttore dell`Ospedale Sacco di Milano Massimo Galli - ma calcolato male !".

Ecco appunto, guardiamo per esempio la Scuola: neanche una settimana dalle riaperture, il 12 Aprile per Medie e Superiori, che gia` sono riesplosi i contagi tra gli alunni (ricordiamo che la variante Inglese colpisce forte anche i piu` giovani) in Valsassina, ma anche a Lecco e nella Brianza, con tutte le conseguenze del caso.

Genitori che "sclerano" perche` devono tenere i figli, incolpevoli compagni di classe del ragazzo scopertosi positivo, chiusi in casa per l`ennesima Quarantena di due settimane ("E` la quarta volta in un anno !" protestano).

Quindi i ragazzi o stanno chiusi in casa per la DAD (pero` almeno avevano qualche ora di libera uscita), oppure chiusi in casa per la Quarantena, non si scampa.

A Lamezia Terme una ragazza di Quinta Superiore scrive al Governatore della Calabria Scarfi`: "Con che coraggio ci volete rimandare in classe dopo quasi un anno e mezzo di DAD ? Vuol dire riprendere ad alzarsi alle 6, prendere mezzi pubblici strapieni, arrivare nella classe (spesso pollaio ndr) aumentare il carico di stress e di fatica di un anno gia` molto faticoso".

A Lecco i rappresentanti di classe di Prima, Terza e Quarta di un Istituto Superiore hanno ufficialmente chiesto alla Preside di restare in DAD fino a Maggio inoltrato:" Non ci sentiamo sicuri in classe, temiamo i mezzi di trasporto, temiamo di contagiarci a vicenda con le conseguenze della Quarantena" (qualcuno di loro va a lavorare e avrebbe conseguenze negative se posto in quarantena).

I Presidi, preoccupati anche loro e contrari ad aperture generalizzate, ormai passano il 70% del loro tempo a fare i tracciamenti di alunni, professori, bidelli, che siano risultati positivi : quindi bisogna avvisare tutti gli altri compagni di classe, insegnanti di corso, ecc. che devono sottoporsi ai tamponi e stare in Quarantena pure loro.
Quindi avvisare l`ASST di riferimento, e programmare con loro tamponamenti e "vigilanze attive".

"Io avevo fatto il concorso per Preside per potermi occupare di didattica, di potenziamento delle discipline, di approcci ai ragazzi soprattutto quelli piu` problematici" si sfoga una simpatica Preside di Lecco:" Invece sono mesi che non faccio quasi altro che occuparmi di tracciamenti, di banchi a rotelle, di organizzare gli orari di entrate e di uscite da accessi diversi !".

Insomma, ancora una volta, grande e` la confusione sotto il cielo: il pericolo e` che a Maggio sara` ancora peggio.
Troppo poche ancora le vaccinazioni : forse la maggior parte dei nonni saranno vaccinati, qualche insegnante anche (per fortuna) ma la stragrande maggioranza dei ragazzi e dei genitori ancora ne sono lontani, anzi lontanissimi !

Leggi tutto...
Lunedì, 19 Aprile 2021 07:12

Giovedi 22/04 Giornata Mondiale della Terra

in Cultura

Evento online gratuito per docenti e studenti organizzato da De Agostini Scuola

In occasione della Giornata Mondiale della Terra, Luca Perri e Serena Giacomin guideranno docenti e studenti in un viaggio virtuale alla scoperta di alcuni luoghi del nostro pianeta significativi per comprendere lo stato di salute della Terra.

Giovedì 22 aprile, dalle 11:00 alle 12:30, rifletteremo insieme in maniera coinvolgente e interattiva sul tema dell’EarthDay 2021: “Ripristinare il nostro Pianeta”.

Iscriviti subito: http://bit.ly/EarthDay2021_DeA

Siamo chiamati a ridurre il nostro impatto ambientale e – soprattutto – ad agire per rimediare ai danni causati, migliorando il futuro di tutti. Per agire, però, abbiamo bisogno di conoscere e comprendere quale sia la reale situazione e se l’accesso alle risorse essenziali sia garantito all’umanità intera.

Parteciperanno al viaggio:

Daniele Gasparri, astrofisico e divulgatore in collegamento dal deserto di Atacama ( Cile),
Giorgia Girometti, capo progetto per Medici Senza Frontiere in collegamento dal Sudan (East Darfur)
Francesca Garaventa, ricercatrice dell’istituto IAS – Cnr con un focus sullo stato di salute del Mar Mediterraneo.

I relatori condivideranno esperienze, dati, testimonianze, attività di ricerca e opportunità di citizen science per poter contribuire tutti a “Ripristinare il nostro Pianeta”.

L’evento è in collaborazione con IAS-Cnr, Medici Senza Frontiere, Passione Astronomia.

Non mancare, iscriviti qui: http://bit.ly/EarthDay2021_DeA

Coinvolgi le tue classe che potranno seguire la diretta su YouTube

Leggi tutto...
Lunedì, 19 Aprile 2021 07:09

A BALLABIO SI RIAPRONO I GIOCHI PER BAMBINI NEI PARCHI

In attesa delle graduali riaperture previste dal Governo Draghi, a Ballabio già da Lunedì 19 Aprile verranno riaperti i giochi nei parchi dedicati ai bambini.
Il Comune si farà carico di una sanificazione quotidiana per permetterne l’utilizzo in totale sicurezza.
Ai genitori si chiede di avere buon senso ed evitare assembramenti.
Riapriamo, riapriamo in sicurezza!

 

Leggi tutto...
Lunedì, 19 Aprile 2021 06:59

INTERVENTO DEI VIGILI DEL FUOCO A GIUMELLO

I Vigili del Fuoco del comando provinciale di Lecco in collaborazione con il soccorso alpino sono intervenuti domenica pomeriggio  per soccorrere una famiglia di tre persone, tra le quali un bambino, in difficoltà in zona impervia al Giumello. Una squadra è intervenuta via terra dal distaccamento di Bellano, mentre via aria è giunto l'elicottero dei Vigili del Fuoco decollato da Malpensa. Dopo aver localizzato la famiglia, il reparto volo ha recuperato con il verricello i malcapitati, per poi trasportarli in zona sicura a Casargo.

Un altro intervento venerdi pomeriggio 16 Aprile, a causa di una  valanga sulla Grigna Meridionale, zona Segantini. A sorvolare l'area l'elicottero Drago 51 dei Vigili del Fuoco e l'elisoccorso il Bergamo. Nonostante la presenza alla base della slavina di due cani che abbaiavano, è stata fortunatamente escluso il coinvolgimento di persone. I cani sono stati recuperati e affidati alla protezione animali

Leggi tutto...
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.