VALBIANDINO.NET

Valbiandino.net : notizie dalla Valsassina e non solo...

Sabato, 10 Luglio 2021 16:57

Laboratori per bambini a Introbio

Questo Sabato mattina nel piazzale antistante la biblioteca presso Villa Migliavacca a Introbio la bravissima Elena Abate ha dato il via al primo dei sette laboratori in calendario per quest'estate tutti incentrati sull' espressione della creatività dei bambini .

Il frutto del lavoro  prodotto oggi dai bambini sono state delle magnifiche "scatole dei desideri " testimoni dell' 'allegria e dell' entusiasmo dei giovanissimi artisti che le hanno prodotte.
Il prossimo laboratorio si terrà sabato 17 luglio. I bambini hanno gia` come compito quello di costruire una mappa speciale : quella del cuore alla ricerca del sognato.

Leggi tutto...
Sabato, 10 Luglio 2021 06:56

ATTENZIONE A QUANDO PRELEVATE DAL BANCOMAT

Durante l’estate può capitare che i nostri anziani restino soli a casa anche per lunghi periodi e possano diventare “preda” di persone senza scrupoli. Informiamoci e cerchiamo di aiutarli a difendersi dalle truffe! Oggi vi segnaliamo quella del bancomat.

In due si avvicinano ad un anziano mentre sta prelevando al bancomat, subito dopo aver digitato il Pin però viene distratto da uno dei due complici, mentre l’altro si impossessa dei soldi appena usciti o, addirittura, digita direttamente la somma da “prelevare”.
Per conoscere quali sono i casi più frequenti di #truffe consultate la pagina dedicata al link https://www.poliziadistato.it/articolo/40151

Leggi tutto...
Sabato, 10 Luglio 2021 06:47

VACCINARE GLI ULTRASESSANTENNI CON UN`UNICA DOSE

Con la finalità di promuovere l’adesione alla vaccinazione anti Covid19 da parte degli “over 60” non ancora vaccinati – che sul territorio di ATS Brianza sono circa 45.000 (pari al 12% della popolazione “over 60”) – ATS Brianza, in collaborazione e i centri vaccinali del territorio, propone l’accesso diretto alla vaccinazione senza prenotazione per questa categoria di cittadini fino al 31 luglio.

Sarà garantita la somministrazione del vaccino Johnson&Johnson che prevede un'unica dose e non necessita quindi di richiamo .
le sedi vaccinali sono pubblicate sul portale ATS BRIANZA

L`ATS poi ricorda che , terminata l`attivita` del centro vaccinale di Barzio con Domenica 11 Luglio, da  lunedi 12 luglio i richiami della vaccinazione AntiCovid19 saranno spostati presso il Centro Vaccinale Palataurus via Brodolini 35 Lecco. Restano invariati, ovviamente, date e orari di convocazione rilasciati ad ogni singolo cittadino al momento della prima inoculazione.

Leggi tutto...
Sabato, 10 Luglio 2021 06:39

IN AUMENTO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

La ripresa produttiva si accompagna a un aumento degli infortuni sul lavoro. La conferma arriva da un’analisi condotta dal dipartimento Salute e sicurezza della Cisl Lombardia sulla base degli ultimi dati Inail, relativi al periodo gennaio/maggio 2020 e 2021. Con la ripresa delle attività produttive e dei servizi riprendono dunque anche gli infortuni, spiegano i responsabili della Cisl Lombardia secondo i quali i dati evidenziano che nulla è cambiato rispetto al passato, che non c’è stata nessuna inversione del trend negativo. Al contrario, registriamo un peggioramento. «Occorre quindi rafforzare l’attività di prevenzione e controllo nei luoghi di lavoro – osservano i responsabili di Cisl Lombardia -. Con Regione Lombardia e le Prefetture abbiamo avviato un confronto per definire concrete e attuabili misure di rafforzamento delle attività ispettive e di potenziamento del personale dei servizi di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro».

A fine maggio sono stati 8.314 gli incidenti sul lavoro denunciati, contro i 5.605 di maggio 2020 (+ 48%). Guardando poi complessivamente ai primi 5 mesi del 2021, il trend di calo rispetto al 2020 si riduce e passa da un -13,70% del periodo gennaio/aprile a un -9,74% per il periodo gennaio/maggio.
La conferma arriva anche dall’analisi per macro-settori nei quali si sono evidenziati primi segnali di ripresa dell’attività produttiva ed anche degli infortuni. Aumentano le denunce di infortunio nell’industria (+ 37%), nell’artigianato (+27%), attività in conto stato (+28%),. In calo, invece, gli infortuni nel terziario (-30%), dove la situazione è di stallo o difficoltosa.

Sul dato degli infortuni mortali pesa il fattore Covid-19. Tra gennaio e maggio sono stati registrati complessivamente 56 infortuni mortali, nello stesso periodo del 2020 erano stati 104. Rispetto all’anno scorso, va rilevato, c’è stata però una diminuzione di infortuni mortali per Covid-19 (-72) e un aumento di quelli non Covid-19 (+24). Il preoccupante trend infortunistico in aumento si riflette anche nel dato dei casi mortali di maggio 2021: sono stati 10 (nel 2020 erano stati 4), nonostante il netto calo generale della mortalità da Covid-19.

Infortuni in crescita anche in Brianza e nel Lecchese. In Brianza, tra maggio e giugno 2021, si sono registrati 2.934 casi (due mortali), contro i 2.920 dello stesso periodo del 2020 (uno mortale) Nel Lecchese 1.460 (2021) contro i 1.473 (2020).

«I dati confermano che la diminuzione degli infortuni era ed è dettata dalla chiusura e dal rallentamento delle attività produttive, delle scuole e dal lavoro agile o remoto – commentano i responsabili della Cisl Lombardia – e non da investimenti per la salute e sicurezza o da una crescita culturale di cui abbiamo invece assolutamente bisogno».

Leggi tutto...
Sabato, 10 Luglio 2021 06:34

TRE IPOTESI PER IL RITORNO A SCUOLA A SETTEMBRE

RIUNITO NUOVAMENTE IL TAVOLO DI COORDINAMENTO DEI COMPARTI SCUOLA E TRASPORTI IN VISTA DELL’ANNO SCOLASTICO 2021/2022

Con l’obiettivo di riportare tutti gli studenti in classe, il Prefetto di Lecco, Castrese De Rosa, ha nuovamente riunito il Tavolo di Coordinamento al fine di programmare le attività volte ad individuare le misure per la ripresa in sicurezza delle attività didattiche per l’Anno Scolastico 2021/2022.
Nel corso dell’incontro sono state esaminate le esigenze del comparto Scuola, di quello dei Trasporti e degli Enti locali. Acquisiti i contributi dei partecipanti, sono state esaminate ed approvate tre possibili ipotesi di ingresso, calibrate sull’aggravarsi degli scenari epidemiologici che potrebbero verificarsi:

1) un piano A con scenario epidemiologico da c.d. zona bianca, che prevede l’attività didattica in presenza per la totalità degli studenti ed un unico ingresso alle ore 08:00 e, per quanto concerne i trasporti, una capienza all’80% ed il ricorso all’utilizzo di NCC (bus a noleggio) con tutti i posti seduti occupati, previa decisione in tal senso del Comitato Tecnico Scientifico e del Ministero della Salute
;
2) un piano B, con scenario epidemiologico più grave, con un doppio ingresso in classe, uno alle ore 08:00 e l’altro alle ore 09:00;

3) un piano C, già adottato durante lo scorso anno scolastico, da applicarsi in via residuale, con doppio ingresso alle 08:00 e alle 09:40.
In tutte e tre le ipotesi sarà necessario adottare i conseguenti protocolli per garantire il rispetto della normativa anticovid, compreso il ricorso all’utilizzo di volontari all’entrata e all’uscita dalle scuole.

I Piani formeranno oggetto di successivi specifici approfondimenti nel corso delle prossime settimane, i cui risultati saranno esaminati nella prossima riunione del Tavolo che sarà convocato dopo Ferragosto e prima della ripresa delle attività scolastiche.

Leggi tutto...
Sabato, 10 Luglio 2021 06:20

Gli Eventi di Lecco Jazz Festival 2021

Il nuovo palco di piazza Garibaldi ospiterà la VI edizione del Lecco Jazz Festival. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Programma:

13/07/21 Lakeetra Knowles & Music Train Band
17/07/21 Patitucci Trio
20/07/21 Rivel Gospel Mass Choir
24/07/21 Djabe
03/08/21 Monday Orchestra - Omaggio a Duke Ellington
07/08/21 Sergio Caputo Trio
05/09/21 Percussion Staff + Gunter Baby Sommer

Settembre (data da definire) - Zelioli Jazz Ensamble

JAZZ OFF FESTIVAL "Re Nudi in Jazz"

23/09/21 Contemporary Project + Marco Colonna

25 /09/21 Barinduza

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti, per info contattare il Servizio Turismo e Cultura al numero 0341 481140.
In caso di pioggia consultare il sito comune.lecco.it

 

Leggi tutto...
Sabato, 10 Luglio 2021 05:57

QUELLI CHE IL COVID NON ESISTE

Quelli che il covid 19 non esiste. Quelli che il vaccino fa male. Quelli che il vaccino non fa niente. Quelli che nel vaccino c’è un chip per controllarci. Quelli che la mascherina ci fa ammalare. E, anche, quelli che l’importante è che l’Italia è in finale. Il resto, come direbbe il biondo sire di Elsinore, è silenzio. Infatti i danesi sono fuori dal giro dell’euro pelota. Non proprio silenzio però. Basta guardare anche distrattamente, come ho fatto io, qualche minuto di diretta di Italia - Spagna, o Inghilterra - Danimarca, nell’«astronave» di Wembley per capire che Amleto, danese purosangue, si sbagliava di grosso.

Sessantamila assatanati calciomani privi di mascherina (tanto non è Carnevale), gomito a gomito; a sputacchiarsi nelle orecchie, a nebulizzarsi droplets l’uno addosso all’altro, a manetta; a disseminare, come fossero coriandoli, virioni coronati. E adesso 11mila di costoro, tutti italianissimi, sono rientrati in patria a ripetere l’operazione su scala nazionale. Operazione già anticipata nelle italiche piazze da orde ululanti di calcistici sbandieratori a torso nudo regolarmente assembrati e “smascherati”. Nel frattempo nel Bel paese, scendono gli indici di Borsa (Milano -2% ma il resto d’Europa non sta molto meglio) e salgono Rt (+0,66) e l’incidenza dei contagi (11 su 100 mila abitanti). Anche in Inghilterra va male, Calcio a parte. Dati di venerdì 9 luglio. Anche qui, in Valsassina, sono in molti ad aver abbassato la guardia. Ormai i cosiddetti Dpi sono diventati una rarità da collezionista. Per le strade di Introbio (immagino anche altrove) ormai solo qualche anziano (scusate: diversamente giovane) tiene la mascherina sul naso. Nessun under 21 lo fa. Tanto non è obbligatorio.

In Inghilterra se la stanno vedendo grigia, dato che i ricoveri da variante Delta sono in netta ripresa. Ma Boris (Johnson, non Godunov) riaprirà tutto dal 19 luglio. Ma a noi che ci frega: la perfida Albione è fuori dall’Europa. La Brexit vorrà pure dire qualche cosa. Però al Sars COV 2 non importa un beneamato se il Regno di Queen Elisabeth se ne è andato a quel paese. Il coronavirus non si occupa di politica. Proprio come molti di noi. Nel frattempo Pfizer chiederà l’autorizzazione per la terza dose di vaccino perché pare che l’efficacia dell’immunizzazione cali dopo sei mesi. A picchiare duro ci si mettono anche quegli sfigati dell’Oms secondo i quali i casi di Covid sono aumentati del 10% in una settimana.

Colpa dei viaggi e degli spostamenti di massa, vacanzieri o calcistici che siano. Ma come si fa a rinunciare al viaggetto a Ibiza o alla raucedine da stadio? Vogliamo sottometterci ad una feroce dittatura sanitaria che in confronto Pinochet era un filantropo? Un caso di evidente allarmismo, quello dell’Oms, no? Intanto in Valsassina siamo a quasi 30mila vaccinazioni, un terzo delle quali con la seconda dose. Anche se fra due giorni farsi inoculare il chip celato callidamente in una oscura miscela chiamata vaccino, sarà ancora più scomodo visto che la struttura di Prato Buscante chiude il 12 luglio per far posto ai lavori di preparazione della Sagra. Allora tutti a farsi infilare l’ago ipodermico al Palataurus. Non svicolate: vaccinare, vaccinare, vaccinare. Il nemico (la variante Delta) è fra noi.

Leggi tutto...
Sabato, 10 Luglio 2021 05:53

GIAPPONESI GENTE SERIA !

Allora, mentre a Wembley e in quello che ormai e` l`epicentro della Pandemia in Europa , cioe` l'Inghilterra della variante Delta, ci si prepara a nuovi ammassamenti di tifosi sulle tribune per le due finali di Sabato e Domenica (e per questa volta non invidio i tifosi italiani che sarano presenti domenica sera a sostenere l`Italia) il Giappone ha deciso che le Olimpiadi di Tokyo, gia` rimandate di un anno come gli Europei di Calcio, si svolgeranno senza pubblico.

Bravi, bravissimi Giapponesi: ci rimetteranno un sacco di soldi (e di turismo) ma hanno fatto la cosa piu` giusta.
Grande ammirazione e grande rispetto (in Giappone ci andremo piu` avanti, quando potremo !).
Anche perche` la per loro relativamente vicina Australia ha passato delle settimane infernali per il lockdown e l`ampliamento dei contagi e non parliamo dell`India, e in genere di gran parte del vicino emisfero meridionale (Brasile).
Saranno in ogni caso Olimpiadi molto diverse dal solito: si potevano semplicemente saltare e passare al 2024 ? Secondo l`Espresso e altri giornali no.

Tornando ai Giapponesi, anche con questa decisione si dimostrano un popolo veramente serio : la` per esempio, chi viene scoperto colpevole di corruzione o di tangenti spesso si suicida per la vergogna, mica chiede un processo di terzo grado in Appello sperando nella prescrizione (che adesso viene pure accorciata a due anni) !

Mi viene in mente ancora una volta il principale rivenditore di motociclette a Milano, il simpatico proprietario di SN Japan Moto, 4 negozi in centro : uno per la Yamaha, uno per la Honda, uno per Suzuki e Kawasaki, il quarto di scooter.

Quando gli domandai, alcuni anni fa, perche` non vendesse altre marche, mi rispose papale papale: "Io mi fido solo dei giapponesi! Non ti piantano mai in asso !"

Mi sa che aveva ragione (e da allora io ho sempre seguito i suoi consigli")!

 

Leggi tutto...
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.