VALBIANDINO.NET

Valbiandino.net : notizie dalla Valsassina e non solo...

Venerdì, 20 Gennaio 2023 20:24

LORENZO RIVA: "SERVE UNA MAGGIORE ATTENZIONE PER CHI SI PRENDE CURA DELLA DISABILITA'"

Si è svolto questa mattina un incontro alla sede dell’IRCCS Medea e del Polo Riabilitativo di Bosisio Parini tra i vertici operativi della struttura, specializzata nella cura e riabilitazione delle persone disabili con particolare attenzione ai bambini, e Lorenzo Riva, candidato alle Elezioni Regionali per il Terzo Polo.

L’incontro, a cui ha fatto seguito una visita alla struttura, ha visto la presenza dell’ing. Ivan  Snider, Direttore Regionale Operations e Responsabile Polo IRCCS E. Medea, e Laura Baroffio, responsabile comunicazione interna e formazione.

“È stata una visita particolarmente significativa, che mi ha permesso di approfondire i problemi concreti di chi ogni giorno si dedica con impegno e passione alla cura e riabilitazione dei bambini con disabilità e al supporto alle loro famiglie. – sottolinea Lorenzo Riva – Penso in primo luogo alla necessità che si arrivi ad un pieno riconoscimento da parte di Regione Lombardia, anche da un punto di vista economico, dell’attività di riabilitazione poli-specialistica che La Nostra Famiglia” dedica ai bambini in età evolutiva. Oltre a ciò ci sono altri aspetti su cui, a livello regionale, si può lavorare, come ad esempio la mancanza di un aiuto alle famiglie i cui figli hanno una disabilità lieve e che sono privi di voucher o sussidi anche per coprire i costi di trasporto verso le sedi di riabilitazione. Ci è stato infine evidenziato il grave problema di reperire il personale sanitario specialistico, a causa sia del dumping contrattuale che oggi esiste tra pubblico e privato, sia del numero chiuso e della mancanza di una programmazione del fabbisogno di queste professioni”.

“Ho assicurato in tal senso il mio impegno. – conclude Riva – Realtà come “La Nostra Famiglia” e l’Ospedale Medea sono fiori all’occhiello del nostro territorio, che esprimono livelli assoluti di eccellenza ma che devono essere messi in grado di svolgere quella straordinaria  funzione socio-assistenziale e sanitaria a cui sono chiamati. A maggior ragione essendo questa l’unica, in Italia, a svolgere tale compito nei confronti dei bambini in età evolutiva”.

Leggi tutto...
Venerdì, 20 Gennaio 2023 13:14

TANGENZIALE DI PRIMALUNA: ASPETTIAMO NOTIZIE PRIMA DELLE "REGIONALI"

A metà gennaio si é avuta notizia di un summit tecnico-amministrativo al capezzale della malaticcia e cosiddetta Tangenziale di Primaluna: pare si stia facendo tutto il possibile per trovare le risorse mancanti e consentire la realizzazione integrale di quella che negli atti ufficiali figura come la "Variante di Primaluna" e che dovrebbe entro il 2026 bypassare l'abitato nella patria dei Torriani per ricongiungersi con l'attuale strada provinciale dopo il paese di Cortabbio che, diversamente e come é ben noto, sarebbe oltremodo penalizzato e non solo dal punto di vista estetico.
L'iniziativa é lodevole anche perché gli autorevoli convenuti dicono di voler centrare l'obiettivo e realizzare il nuovo e attesissimo tracciato grazie a possibili risparmi e migliorie tecniche ancora in fase di studio e dettaglio. In più.
La bretella attesa da oltre 40anni, da chi transita a vario titolo in Valsassina, così concepita e progettata, dovrebbe anche risultare rispettosa del territorio di centro valle e soprattutto del Parco del Pioverna, garantendo così il minor impatto possibile sull'Ambiente. Meglio di così!!
Ci sono una trentina di milioni di euro che ballano sui tavoli politici e dei progettisti: certamente con un po' di buona volontà e professionalità, ce la possiamo fare.
In un momento dominato dalla Par condicio e con le elezioni regionali alle porte, però, mi auguro che sia chiaro a tutti come sull'argomento non si possa transigere e, infine, ora serva chiarezza oltre che un'informazione completa e sostanziale sui destini di quest'arteria stradale così importante per l'economia anche turistica del territorio: le forze politiche che chiedono consenso e fiducia ai cittadini Valsassinesi, visto che di loro spontanea volontà hanno lodevolmente messo il problema sotto ai riflettori proprio a poche settimane dal voto, auspico sinceramente che abbiano la bontà di dirci in tempo utile cosa bolle in pentola, visto che senz'altro comprendono quale sia l'attesa della popolazione e degli operatori socioeconomici della Valle che, finalmente, attendono di avere quelle certezze fino ad oggi chieste ad ogni livello e non ancora pervenute.
Leggi tutto...
Venerdì, 20 Gennaio 2023 12:11

RIAPERTURA DELLA NUOVA LECCO-BALLABIO: I RINGRAZIAMENTI DELLA COMUNITA' MONTANA

Sono trascorsi dieci giorni dalla riapertura della nuova Lecco - Ballabio ma "solo" oggi la nostra Comunità Montana ha pubblicato sul proprio sito qualche riga di ringraziamento.

Niente di trascendentale, intendiamoci, ma anche nulla più di un freddo "grazie" contornato da parole di circostanza.

Diciamocelo: vista l'occasione si poteva (e si doveva) fare di meglio!

Ecco, comunque, il comunicato.

La Comunità Montana Valsassina Valvarrone Val d’Esino e Riviera ringrazia gli Enti, le Autorità e tutto il personale operativo intervenuto per il pronto intervento per la messa in sicurezza della “Strada statale 36 Raccordo Lecco-Ballabio”.

L’operazione, frutto della grande sinergia tra Enti superiori e territorio, ha visto tutti lavorare insieme per il raggiungimento dell’obiettivo comune di riportare la viabilità sulla nostra strada in tempi rapidi, collegamento vitale non solo per la Valsassina ma per tutto il territorio di Lecco e provincia e su cui inevitabilmente sono ricaduti gli effetti dell’evento calamitoso.

Leggi tutto...
Venerdì, 20 Gennaio 2023 11:59

A BARZIO UN'IDEA PER RISOLVERE (IN PARTE) IL PROBLEMA PARCHEGGI

Parcheggiare a Barzio? Difficile e tante volte impossibile.

Così l'amministrazione comunale ha commissionato uno studio di fattibilità riguardante un parcheggio a tre piani di cui due interrati con 33 box e uno pubblico esterno con una cinquantina di posti auto che nelle intenzioni del Comune dovrà essere realizzato alle spalle della Parrocchiale di Sant'Alessandro in via per Concenedo.

La realizzazione del progetto, però, è subordinata all'interesse che barziesi e villeggianti riserveranno all'acquisto dei box il cui ricavato dovrà servire a finanziare gran parte dell'opera. Poi si penserà a reperire finanziamenti e contributi per coprire il resto.

Per cui chi fosse intenzionato può inviare la propria manifestazione di interesse alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

barzio parcheggio studiofattibilita 20230119.1 1

 

 

Leggi tutto...
Venerdì, 20 Gennaio 2023 11:54

L'ULTRAMARATONETA ROBERTO CRIPPA E ALIZE' PIANA OSPITI DEL PANATHLON LECCO

in Sport

L’ultramaratoneta di Olginate, Roberto Crippa, che nell’autunno scorso ha corso da Lecco a Genova per 203 km in 43 ore e 20 minuti, è stato l’ospite d’onore al termine dei lavori dell’assemblea ordinaria e straordinaria del Panathlon Club Lecco presieduto da Andrea Mauri.

Crippa, 56 anni giornalista, stuzzicato dalle domande del panathleta Marco Corti, si è raccontato al ristorante “Da Giovannino” di Malgrate - anche con l’ausilio di un video - ad una assemblea particolarmente attenta ed interessata.

Un racconto coinvolgente su un’impresa realizzata da Roberto Crippa in totale autonomia coinvolgendo tutta la famiglia ed in particolare i figli Julien e Olivier che lo hanno “accompagnato” in mountain-bike lungo il tracciato insidioso tra Pianura Padana e Appennini Liguri sulla distanza tra lago e mare.  A questa nuova avventura Crippa è arrivato dopo aver disputato diverse ultratrail corse in questi anni in Italia, Austria, Croazia, Svizzera e Germania, fino a superare progressivamente i "muri" dei 100 chilometri e delle 100 miglia. Inoltre, nel 2021, aveva compiuto il tragitto da Lecco a Bormio di 154 km.

La curiosità dei soci del Panathlon Lecco ha portato a chiedere se ora Roberto si fermerà o punterà a superare la soglia dei 203 km. Crippa è stato chiaro nell’affermare che la voglia di andare oltre questo limite c’è. Bisognerà però pianificare bene l’eventuale nuova sfida con soprattutto un allenamento specifico e la scelta di un percorso sostenibile.

La serata del Panathlon Lecco era iniziata con la presenza di un altro ospite gradito: la campionessa del Mondo Junior di wakeboard Alizè Piana, “Premio Speciale Panathlon 2022”. La lecchese non aveva potuto ritirare il premio a dicembre perché ricoverata per cure in una clinica francese. Stavolta, però, non ha voluto mancare ringraziando il Panathlon Lecco per il riconoscimento ed entrando nel merito degli impegni futuri che si spera la vedranno ancora, è l’augurio di tutti, protagonista a livello internazionale.

Una serata molto intensa anche perché, prima di entrare nella parte burocratica dell’assemblea, il presidente Mauri ha presentato un nuovo socio: Antonella Crucifero già protagonista nell’arrampicata sportiva ed ora impegnata nella corsa in montagna. Crucifero ha dichiarato di essere orgogliosa di far parte del Club di cui ne condivide gli scopi e gli ideali. Negli ultimi dodici mesi il Panathlon Lecco ha tesserato sette nuovi soci di cui tre donne.

Dato, quest’ultimo, evidenziato nella relazione morale del presidente Mauri al suo primo anno al vertice del club. Un anno caratterizzato da una presenza sempre più capillare del Panathlon Club Lecco nel tessuto sociale con anche l’organizzazione di iniziative ed eventi di grande interesse al fianco del Comune di Lecco e di Associazioni sportive.

Per quanto concerne l’assemblea ordinaria i soci hanno approvato i bilanci consuntivo e preventivo e la relazione dei revisori dei conti, oltre alla relazione del presidente. L’assemblea straordinaria ha invece approvato l’adozione del nuovo Regolamento del Club e del nuovo Statuto.

(nella foto di copertina da sinsitra a destra: Antonella Crucifero, Dario Righetti, Alizè Piana, Andrea Mauri e Roberto Crippa)

Leggi tutto...