VALBIANDINO.NET

Valbiandino.net : notizie dalla Valsassina e non solo...

Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Comunicati Stampa

ARGOMENTO:

Chi ha contratto il Covid potrà fare una sola dose di vaccino 25/07/2021 06:28 #465

  • Cisl Pensionati
  • Avatar di Cisl Pensionati Autore della discussione
La circolare del ministero della Salute consiglia la somministrazione entro i sei mesi dalla malattia e non oltre i 12 mesi

Chi ha contratto il Covid potrà fare una sola dose di vaccino, entro sei mesi dalla malattia e comunque non oltre l’anno. Lo comunica la circolare del ministero della Salute annunciata il 22 luglio ed emessa dopo il parere del Comitato tecnico scientifico sulla questione.
Tra i non vaccinati figurano oggi anche per le persone che hanno contratto la malattia da Sars-Cov-2 in passato. Sono stati condotti degli studi per comprendere come, in quale misura e soprattutto per quanto tempo un soggetto che si è ammalato e poi è guarito ha anticorpi sufficienti contro il Covid-19. È possibile, infatti, che la presenza degli anticorpi diminuisca con il passare del tempo sino a indebolirsi nell’arco di 9 mesi circa. Per questo motivo anche chi è stato positivo al Covid-19 dovrà vaccinarsi, ma secondo modalità diverse da chi non è mai stato infettato.
Una sola dose di vaccino entro l’anno

La circolare ministeriale dichiara che è “possibile considerare”, nei soggetti guariti dal Covid-19, la somministrazione di una sola dose, ma in tempi prestabiliti. La finestra temporale non deve superare il  dodicesimo mese dalla guarigione.
Altro caso è, invece, quello dei soggetti con condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici e che sono stati malati di Covid. Per queste persone la circolare raccomanda la vaccinazione completa con due dosi.

La circolare dice anche espressamente che, per decidere se e come è il caso di fare il vaccino, i test sierologici non vengono consigliati:

    “Si coglie l’occasione per ribadire che, come da indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’esecuzione di test sierologici, volti a individuare la risposta anticorpale nei confronti del virus, non è raccomandata ai fini del processo decisionale vaccinale”.
 
Powered by Forum Kunena
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.