Stampa questa pagina
Pubblicato in Opinioni

RIFLESSIONI A PROPOSITO DEL PESTAGGIO DELLA SIGNORA DI LECCO

Giovedì, 07 Ottobre 2021 12:03 Scritto da  Fabio Dadati
Ogni giorno leggo notizie che non vorrei mai leggere, è evidente che qualcosa non funziona, dalla mancanza delle famiglie alla mancata integrazione.
Eppure investiamo risorse enormi per combattere il disagio sociale, per l'accoglienza, per l'integrazione.
Ci sono migliaia di cooperative dedicate a questi temi, oltre cinquecentomila impiegati, ma non si vedono risultati efficaci, significa che il modello non funziona.
Non funziona perché è ideologico e non pragmatico.
Sono convinto che si debba stare sempre con i piedi per terra, osservare la realtà ed agire di conseguenza:
La famiglia è il perno intorno a cui gira la società, se la famiglia va in crisi la comunità sbanda.
Chi forma una famiglia ed ha figli deve essere sostenuto e assumersi le sue responsabilità adeguando il suo stile di vita all'impegno preso.
Tutte le persone devono essere educate ai Doveri, a partire dalla scuola.
I giovani devono studiare o lavorare, tutti, indistintamente.
La pratica sportiva nei giovani è necessaria e irrinunciabile.
Bisogna reintrodurre la leva militare obbligatoria.
L'immigrazione clandestina deve essere combattuta con ogni mezzo, l'immigrazione regolare deve essere sostenuta.
Ogni immigrato che arriva in Italia deve poter lavorare, avere una casa, mandare i figli a scuola, fargli fare sport, avere un futuro.
Chi trasgredisce dai propri doveri, chi non accetta la nostra cultura, chi rifiuta l'integrazione e crea comunità chiuse e bande per il controllo del territorio non può rimanere nel nostro Paese.
Le Forze dell'Ordine devono essere sostenute in termini legislativi, di risorse economiche, aiutate e difese dalle Istituzioni e dai cittadini.
Riprendere e fotografare le Forze dell'Ordine nello svolgimento del loro lavoro deve essere vietato.
I social media devono essere regolamentati e sanzionati nel momento in cui è dimostrato che creano disagio sociale, alimentano l'emulazione di comportamenti nocivi, danneggiano la salute mentale di giovani e meno giovani, fanno del male alla comunità.
 
Fabio Dadati
Letto 307 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)