VALBIANDINO.NET

Valbiandino.net : notizie dalla Valsassina e non solo...

PUNTO TAMPONI SCUOLA? IN PROVINCIA DI LECCO CE NE SONO .... ZERO
Premessa: la Direzione Welfare della Regione rende noto che "negli ultimi giorni si sta assistendo ad una crescente domanda di…
Leggi tutto...
NUOVO DPCM. GREEN PASS (ANCHE) PER ANDARE DAL TABACCAIO
Si può dire che quasi ogni giorno la "fabbrica" del Consiglio dei Ministri lancia sul mercato nuove disposizioni in merito…
Leggi tutto...
COVID A SCUOLA, CLASSI IN DAD
Nonostante le rassicurazioni del Ministro Bianchi ("Tutto va bene Madama la Marchesa" !) la seconda settimana di Gennaio ha visto…
Leggi tutto...
COVID: I MORTI AUMENTANO MA NON SAPPIAMO CONTARLI
Il Covid 19 non molla. Almeno non ancora. E anche in Lombardia i dati diffusi dal Ministero della Salute sono…
Leggi tutto...
Calcio Lecco - Pro Vercelli: 0 - 0
Lecco (4-4-2): Pissardo; Celjak, Marzorati, Battistini, Enrici; Giudici (dal 39′ s.t. Lakti), Masini, Kraja (dal 24′ s.t. Galli), Zambataro; Iocolano…
Leggi tutto...
INTROBIO: IL COVID NON MOLLA LA PRESA. OGGI IL NUMERO PIU' ALTO DI CONTAGI
Nonostante da più parti si affermi che siamo vicini al picco dei contagi e che la "corsa" del Covid sembra…
Leggi tutto...
CONFCOMMERCIO LECCO: IL PRESIDENTE PECCATI TRACCIA LA STRADA PER IL 2022
Dopo due anni complicati Confcommercio Lecco conferma la sua azione a fianco delle imprese associate e guarda con fiducia alla…
Leggi tutto...
DA OGGI OBBLIGO GREEN PASS PER ACCEDERE ALLE
Da oggi, chi si recherà in saloni di acconciatura, centri estetici, studi di tatuaggi e attività varie di servizi alla persona,…
Leggi tutto...
ALLERTA RISCHIO INCENDI
È stata diramata dalla Protezione Civile Regione Lombardia l'allerta riguardo il rischio incendio sommato alla previsione di vento forte.Riguarda anche…
Leggi tutto...
PRIMALUNA: DA 35 A 43 POSITIVI AL COVID
Aggiornamento al 17.01.2022 43 Positivi 38 in sorveglianza perchè a stretto contatto o per rientro dall'estero ______________________________________________________   Aggiornamento al…
Leggi tutto...
Pubblicato in Attualita`

VENERDI 10 SCIOPERO DELLA SCUOLA

Lunedì, 06 Dicembre 2021 07:21 Scritto da  FLC CGIL SCUOLA

Venerdì prossimo 10 dicembre la scuola si ferma per l’intera giornata.
Lo sciopero è stato indetto dalla FLC CGIL insieme a UIL scuola, Snals-Confsal e Gilda Unams. All’origine della protesta la forte esigenza di un profondo mutamento dei contenuti della legge di bilancio nella parte dedicata alla scuola. Esigenza espressa anche in una lettera/appello al mondo dell’associazionismo.

Quali sono le ragioni dello sciopero?
Sui motivi dello sciopero, il segretario generale della FLC CGIL, Francesco Sinopoli, si è rivolto direttamente alle iscritte e agli iscritti, ai chi lavora nella scuola e alle Rappresentanza Sindacali Unitarie di questo settore.

“Dopo due drammatici anni di pandemia è diventato chiaro a tutte e a tutti quanto la scuola sia indispensabile per il nostro presente e il nostro futuro - scrive Sinopoli - quanto essa sia importante nella vita di ogni giorno per le studentesse e gli studenti, quanto siano indispensabili tutte le diverse professionalità che operano in essa: per questo avevamo la ragionevole speranza che il Governo fosse pronto a dare un vero e tangibile segnale di attenzione alla Scuola Pubblica”.

Così, però, non è stato! Con la legge di bilancio 2022 in discussione in Parlamento le risorse dedicate alla scuola sono decisamente inadeguate. Ad esempio, le risorse della missione Istruzione scolastica si riducono del 5,2 per cento rispetto a quanto previsto dalla legge di assestamento del 2021. In altre parole, “sulla scuola si torna a risparmiare tagliando” e non si danno risposte alle lavoratrici e ai lavoratori su: rinnovo contrattuale, organico covid, classi troppo numerose, misure a costo zero, precariato e reclutamento.

“Il tempo degli annunci ormai è scaduto - prosegue Sinopoli; è giunto invece il tempo di un cambiamento reale, che restituisca alla scuola pubblica la centralità che merita, per il futuro del Paese. È necessario mobilitarci ora e far sentire la nostra voce, a partire dallo sciopero della categoria proclamato per il 10 dicembre”.

Ultima modifica il Lunedì, 06 Dicembre 2021 07:23
Letto 82 volte

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.