VALBIANDINO.NET

Valbiandino.net : notizie dalla Valsassina e non solo...

Pubblicato in Editoriali

CORTENOVA-PRIMALUNA: LA STRADA VERSO LA FUSIONE E' PIU' IN DISCESA. E INTROBIO...

Martedì, 11 Giugno 2024 13:17 Scritto da  Riccardo Benedetti

L'esito uscito dalle urne a Cortenova e Primaluna, e che ha confermato Sergio Galperti e Mauro Artusi come primi cittadini, rende verosimilmente la strada verso la fusione dei due comuni più in discesa.

Le due amministrazioni uscenti (e rientranti) hanno infatti respinto - anche in modo direi brillante - l'attacco lanciato dalle liste concorrenti che sul progetto fusione avevano un'opinione diversa.

Il tutto, intendiamoci, con sullo sfondo i referendum del 27 ottobre prossimo quando i cittadini cortenovesi e primalunesi saranno chiamati ad esprimersi con un "si" o con un "no" alla proposta di unire definitivamente in una le due realtà più industriali della Valle.

E nel caso il 27 ottobre (come auspico) i "si" prevalessero sui "no", sarà interessante capire se la candidata eletta di Introbio manterrà la promessa su cui ha sostanzialmente costruito la sua campagna elettorale raccogliendo ben 398 firme di cittadini che si sono dichiarati favorevoli a mettersi insieme a Cortenova e Primaluna.

Già, perchè se l'esito dei referendum primalunocortenovesi fosse positivo, allora non ci sarebbero ostacoli ad avviare le pratiche per la fusione per incorporazione, dando così riscontro concreto a chi ha messo la propria firma su un foglio di carta (trasmesso in via ufficiale a tutte le istituzioni interessate).

Senonchè, nel frattempo, la candidata eletta ha sostenuto più o meno pubblicamente le liste sconfitte a Cortenova e Primaluna contrarie alla fusione: una posizione piuttosto incomprensibile e contradditoria per una che, invece, la fusione l'aveva sostenuta a tal punto da mettersi in campo (e bussando a varie porte) per raccogliere firme a favore.

Ma, si sa, il mondo è bello perchè è vario e l'imperscrutabilità del pensiero ci ha regalato negli anni, e continuerà a regalarci, situazioni difficili da comprendere, almeno per la mente che ritengo nella media come quella di chi scrive.

Morale, aspettiamo il 28 ottobre, e non per ricordare la marcia su Roma ma per verificare se la promessa delle promesse verrà mantenuta.

E, a scanso di equivoci e per quanto può valere visto che gli introbiesi adesso mi hanno conosciuto, annuncio sin da subito il mio voto favorevole al referendum per la richiesta di incorporazione nell'auspicato (da me) nuovo comune, sperando che Borgo Grigna o come si chiamerà, sia propenso ad accoglierci.

 

 

 

 

 

Ultima modifica il Martedì, 11 Giugno 2024 18:37
Letto 478 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)
Altro in questa categoria: « OL CANTON DI BALL