VALBIANDINO.NET

Valbiandino.net : notizie dalla Valsassina e non solo...

Pubblicato in Sport

DIO BENEDICA E CONSERVI "OL GIIR DI MONT"

Domenica, 31 Luglio 2022 17:15 Scritto da  Riccardo Benedetti

Scrivere del Giir di Mont come di una "qualsiasi" gara di corsa in montagna con le sue belle classifiche, i suoi primati, i tempi, l'albo d'oro e via discorrendo sarebbe oltremodo riduttivo. 

Perchè il Giir di Mont è un evento corale, una celebrazione di popolo, una corsa non "contro" il tempo ma "nel" tempo.

E se è vero che pur esiste un "comitato organizzatore", è altrettanto chiaro e lampante che se alla fine dovessimo riunire questo "comitato" dovremmo trovar posto a quasi duemila persone ossia l'intero paese.

Anche qui, definire "paese" una realtà come Premana in occasioni come queste non rende giustizia a una Comunità capace di mobilitarsi al pari di un esercito ben addestrato, solo che anzichè la guerra soldati e generali costruiscono Sport.

Non sappiamo che emozione possano provare gli atleti mentre percorrono gli ultimi duecento metri tra due ali di folla applaudente e festante. Sei il primo o l'ultimo non importa: loro ti incoraggiano, ti spingono verso il traguardo e la gloria che ciascuno nel proprio intimo cerca e assapora.

E' uno spettacolo di cieli tersi, sentieri, pascoli, alpeggi, ripide salite e tambureggianti discese; una sinfonia di verdi che cambiano tonalità ad ogni svolta mentre il canto degli spettatori raggiunge il cuore degli atleti ed infonde nuova forza.

Il Giir di Mont è una storia che il mondo della corsa in montagna conosce in ogni dettaglio; una storia, se vogliamo, anche d'amore, perchè tanti sono gli atleti che una volta arrivati a Premana si sono innamorati di quei luoghi pur avendovi disperso fatiche e sudore, anzi, pensandoci bene, forse proprio per questo.

Per questo, e per molto altro, Dio benedica e conservi lo spirito del Giir di Mont! 

La gara

Nel "Mini" tra gli uomini si è importo Ekwam Abraham Ebenyo con il tempo di 1h36'53" seguito da Alessandro Riva (1h38'43") e Andrea Pelissero (1h40'37"). Tra le donne vittoria per la rumena Madalina Florea (1h.51'.27") che ha preceduto Camilla magliano (1h.59'49") e Francesca Rusconi (1h56'24")

Nel Giir di Mont "completo" si è imposto l'eritreo Mamu Petro Shaku che ha coperto la distanza nel tempo di 3h11'29". Dietro di lui Cristian Minoggio (3h11'42") e l'atleta di casa, ovviamente applauditissimo ed attesissimo al  traguardo, Mattia Gianola (3h20'20").

Il Giir di Mont al femminile ha visto prevalere Elisa Desco in 4h00'57". Sul podio con lei la keniana Lucy Murigi (4h01'41") e l'americana Hilary Gerardi (4h06'06").

Qui potete scaricare le classifiche.

 

 

 

Download allegati:

Ultima modifica il Domenica, 31 Luglio 2022 19:40
Letto 639 volte
Vota questo articolo
(2 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.